Cambiamo Gioco | In Scena Veritas

Per la rassegna Argini di In Scena Veritas arriva sul palco del Teatro Mastroianni la terza tappa dello spettacolo Cambiamo Gioco, in scena sabato 3 marzo, alle ore 21.

Produzione dell'Associazione Artemista, in collaborazione con LIBERA Associazione Antimafia, Cambiamo Gioco propone una riflessione sul fenomeno del gioco d'azzardo, a partire dall'esperienza della provincia di Pavia. Nato da un bando della Regione Lombardia, Cambiamo Gioco rilancia sul territorio pavese le iniziative della campagna nazionale di LIBERA Mettiamoci in gioco. Lo scopo dei 32 partner del progetto (a cui partecipa anche la Provincia di Pavia con l'impegno in prima persona della Vicepresidente Milenia D'Impero) è di sensibilizzare il pubblico sul problema della ludopatia mirando a un'immedesimazione dello spettatore, attraverso il linguaggio universale del "Teatro su misura", portandolo cioè a una presa di coscienza del proprio agire e a riflettere sulla propria gestione del quotidiano.

Grazie al lavoro creativo del regista Mauro Buttafava e dell'attore Alessandro Chieregato, lo spettacolo si propone di riflettere anche su come sia cambiato il gioco negli ultimi trent'anni – e su come ci cambi il gioco, analizzando quel passaggio sociale che ha portato da un gioco collettivo, fatto di legami e di comunità, a un gioco del singolo, competitivo, fatto di "rivincite". Un solo attore in scena, uno sgabello. Alessandro viene da Pavia, una provincia colpita gravemente dal gioco d'azzardo.

Sul palco Alessandro racconta a ritroso le tappe della storia della sua compagnia di amici: siamo negli anni '80, qualcosa sta cambiando. Il sogno collettivo della generazione dei loro padri si è trasformato, si è disperso e frammentato in nuovi modelli culturali, più competitivi e individualistici. Alessandro ci racconta così la storia del "Vanni": anche lui, cresciuto nella provincia pavese degli anni '80, aveva dei sogni. Anche lui avrebbe fatto di tutto per realizzarli. Il sogno parte dall'apertura di un autolavaggio, progetto nel quale il Vanni coinvolge lo stesso Alessandro e che naufragherà nel momento in cui il primo viene travolto dalla dipendenza dal gioco. Ad Alessandro rimangono alcune domande: Quando è iniziato tutto questo? Perché non mi sono accorto prima di quello che stava succedendo? Cosa posso fare ora? Con l'intenzione di aiutare l'amico, Alessandro scoprirà le invisibili implicazioni del gioco d'azzardo nella società che stiamo vivendo.

Cambiamo gioco mette in scena una visione collettiva nella quale si intersecano gli aspetti sociali legati alla ludopatia. Uno spettacolo, d'altra parte, leggero e giocoso, che affronta con il sorriso le derive drammatiche del gioco, rivolgendosi a un pubblico eterogeneo così come eterogenea è la società. Inoltre, Cambiamo gioco non intende concludersi con la sola fine dello spettacolo, ma invita il pubblico stesso a Mettersi in gioco, per costruire insieme un percorso di proposte e azioni e per trasformare le fragilità individuali in forza comune. La perdita del senso di comunità, infatti, è il contesto reale nel quale si radica maggiormente il gioco d'azzardo. La costruzione della drammaturgia e dei contenuti è stata realizzata con il contributo e il supporto di Leopoldo Grosso, psicologo e psicoterapeuta, Presidente onorario del Gruppo Abele e autore di numerose pubblicazioni sulle dipendenze e sul gioco d'azzardo.

Al termine dello spettacolo, seguirà un momento di confronto con Mauro Cecchetto, della Associazione ONLUS La Collina.

Produzione Associazione Artemista Con Alessandro Chieregato
Regia Mauro Buttafava
Consulenza Scientifica Leopoldo Grosso
In collaborazione con LIBERA Associazione Antimafia Sabato 3 marzo, ore 21 Teatro Marcello Mastroianni Via Piemonte 8, San Martino Siccomario (PV) Ingresso 5€

È possibile prenotare i propri posti al Teatro Mastroianni dal sito: www.inscenaveritas.com

 

Fonte e Maggiori informazioni sul sito di Vivi Pavia

 

 

 
 
   
         
       
    © 1998-2004. AB&A studios.
Tutti i diritti sono riservati.